Quest’articolo mira a spiegare brevemente al lettore i cardini della teoria della moneta moderna e a sfatare, con un pizzico di ragionamento, tutti quei falsi dogmi che sono stati sempre propinati da tutti i mezzi di comunicazione, partendo dal punto cardine della MMT.

Teoria della Moneta Moderna: una nazione dotata di SOVRANITA’ MONETARIA, ossia di moneta a corso legale a tasso variabile e libero sui cambi e la cui emissione è un’esclusiva dello stato, non sarà mai portata a fallire.
Questo perché la sua “capacità di pagamento” è illimitata come è illimitata la sua capacità di stampare moneta. Di conseguenza, può permettersi di acquistare tutto ciò che è prezzato in quella moneta, inclusa la FORZA LAVORO, quindi raggiungimento della PIENA OCCUPAZIONE.

Il Debito Pubblico va azzerato ed è deleterio! Non è così.
Cominciamo col dire per bene cos’è il Debito Pubblico. E’ l’ammontare delle spese dello Stato nei confronti di soggetti economici (cittadini, imprese, banche, ecc.). Uno Stato a moneta sovrana spende accreditando conti correnti. Quindi il debito pubblico dello Stato è L’ATTIVO di cittadini e aziende. Se lo Stato spende, ci guadagnano cittadini e aziende. In una Nazione a moneta sovrana, il debito pubblico va alzato, va aumentato e non è affatto dannoso. L’esempio del Giappone è calzante: il suo debito pubblico è del 236% di debito/PIL e non pare assolutamente una Nazione sull’orlo della disperazione.
I trattati europei impongono al Paese di ottenere il pareggio di bilancio e di avere una spesa a deficit sul PIL al massimo del 3%. Una Nazione che alza troppo le tasse, taglia la spesa pubblica e NON spende per cittadini e aziende danneggia se stessa.

Le Tasse servono a finanziare la spesa pubblica! Errato.
Come potrebbe lo Stato prendere i soldi dai cittadini prima di averli distribuiti? È come se a un concerto fossero prima ritirati i biglietti e poi distribuiti! È impossibile! Lo Stato a moneta sovrana PRIMA STAMPA la propria moneta e DOPO LA RITIRA tassando. Quindi a cosa servono le tasse?

1) A imporre ai cittadini di usare quella valuta dello Stato, altrimenti sarebbe senza valore.
2) Come regolatori dell’economia: quando uno Stato spende una certa somma di denaro, si creano degli squilibri a livello economico. Le tasse servono a regolare questi squilibri. Vengono alzate quando l’economia corre troppo e vengono abbassate quando l’economia risulta stagnante.

Se non usassimo più l’Euro ci sarebbe una svalutazione incredibile della nuova moneta, il Paese fallirebbe! Sbagliato.
Non si svaluterà, anzi si APPREZZERA’ notevolmente.
Esempio: Il giorno 1, l’Italia inizia ad usare la sua nuova moneta, dunque seguiranno 2 azioni: lo Stato inizia a spendere e a tassare nella nuova valuta, quindi:

1)La nuova moneta, essendo presente dal giorno 1, sarà scarsa e chiunque vorrà procacciarsela per pagare le tasse, beni e servizi e questo la farà apprezzare.
2)Tutti quelli che si procacceranno la nuova valuta, venderanno i loro Euro, portando un nuovo apprezzamento della nuova moneta.
3)L’Italia, adottando questa una nuova moneta, porterà uno shock enorme all’Euro, perdendo di credibilità sui mercati finanziari e di conseguenza si svaluterà.
Sarà l’Euro a svalutarsi, non la nuova moneta italiana.

Se lo Stato spendesse troppo per la spesa pubblica, ci sarebbe troppa moneta circolante e causerebbe un’impennata sull’inflazione! Non proprio.
L’inflazione si alza quando nel sistema c’è un’eccessiva liquidità monetaria e il Paese non risponde con un aumento di prodotti.
Se il governo spende miliardi per le spese sociali causate dalla disoccupazione, può crearsi inflazione per il principio qui sopra descritto (Spesa a Deficit Negativo).
Il modello di governo della MMT, di fatto, evita l’inflazione, perché immette liquidità laddove l’economia è sottocapacitata, creando produzione (Spesa a Deficit Positivo). La compensazione fra produzione e immissione di liquidità evita l’inflazione.

Di chi è l’Euro? Chi lo Stampa? Chi decide quanto immetterne nel sistema?
La quantità di Euro immessa nel sistema, viene decisa dai governatori delle Banche Centrali della zona Euro. La Banca Centrale Europea (BCE) formalmente prende questa decisione e le Banche Centrali Nazionali stampano l’Euro. E a chi va in mano l’Euro? Al Ministero del Tesoro nazionale? Magari! L’Euro arriva in banche private e mercati di capitali privati.
E qual’è il problema? Il Ministero dell’Economia, se vuole costruire un ospedale, se vuole comprare le volanti della polizia, se vuole pavimentare una strada, se vuole pagare gli stipendi a medici, insegnanti, forze dell’ordine, operai stradali e così via, va da questi mercati di capitali privati e chiede: “Per favore, mi PRESTATE degli Euro?”. Mercati e banche acconsentono, ma il tasso di interesse per il prestito lo decidono loro.
E il governo deve tassare più di quanto possa spendere per poter riportare gli Euro prestati CON GLI INTERESSI a banche e mercati di capitali privati. E dove va il governo a prendere questa liquidità per pagare gli interessi? Ovvio, dalle tasse dei cittadini!

Perché si dice che in Germania si sta meglio che in Italia?
Poco prima della creazione dell’Euro la Germania aveva un basso debito pubblico rispetto ad altri Paesi che in quel periodo andavano molto bene (Italia, Irlanda, ecc.). Avendo un debito pubblico basso, tuttora mantenuto, i mercati di capitali privati, quando prestano l’Euro, applicano alla Germania un tasso di interesse PIU’ BASSO rispetto agli altri Paesi, perché confidano di più nel fatto che questa possa ripagare il proprio debito.
Inoltre più volte la Germania violò la regola del deficit su PIL del 3%, salvando di fatto molte imprese tedesche che sarebbero poi fallite, mentre all’Italia è sempre stato imposto di non spendere un euro in più.

Quindi basta uscire dall’Euro e il gioco è fatto! No
Sarebbe già un enorme passo poter usare di nuovo una moneta sovrana, ma ciò che risanerebbe davvero l’Italia facendola fiorire come Paese modello sarebbe quello di applicare il modello di governo della MMT, quindi SPESA A DEFICIT POSITIVO per la PIENA OCCUPAZIONE. Questo è il vero motore della Nazione. Il modello di governo della MMT permette tutto ciò.

Per maggiori informazioni, consultare il “Programma ME-MMT di salvezza economica per il Paese

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *