Pubblichiamo di seguito la tabella dei provvedimenti introdotti con la nuova legge di stabilità 2015

gpg02-Copy-160-Copy-Copy

Ecco adesso un estrapolato della Nota tecnica illustrativa del disegno di legge di stabilità 2015

Immagine

Quindi, grazie ai dati dalle tabelle, possiamo notare che gran parte dei provvedimenti economici si concentrano sull’innalzamento della tassazione e sui soliti tagli, gli stipendi pubblici saranno bloccati per il sesto anno consecutivo, si prevede un innalzamento della IMU+TASI, il nuovo regime dei minimi risulterà molto meno conveniente per i lavoratori autonomi sotto una certa soglia di reddito, senza contare la presa in giro del TFR in busta paga, dato che è soggetto ad aliquote di tasse maggiori.
Segnaliamo inoltre le leggere note positive della stabilizzazione del provvedimento degli 80 euro lordi in busta paga, l’IRAP deducibile e il bonus bebè, anche se non basterà certo questa pacchetta sulle spalle a non far scattare le clausole di salvaguardia, le quali prevedono una stangata sull’IVA e le accise, con effetti ulteriormente recessivi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *