43 soldati Israeliani hanno sottoscritto ed inviato una lettera al loro primo ministro nella quale affermano di rifiutarsi ad intervenire in operazioni militari:

”non poter continuare in coscienza a servire questo sistema,
negando i diritti di milioni di persone”.

Oltre al primo ministro fanno appello anche ad altri militari e alla popolazione in generale:

”schierarsi contro queste ingiustizie e mettere fine al conflitto”.

Questo perché hanno riscontrato abusi verso gli occupati nelle operazioni militari in cui sono stati coinvolti:

“controllo continuo di milioni di persone”, “ispezioni invasive in molti ambiti della vita”,
a ”nessuno è permessa una vita normale”.

Vi rivolgiamo questo appello: in Italia, come in tutta Europa, sta avvenendo un colpo di stato finanziaro ed un economicidio mai visti prima d’ora, saranno a rischio anche i vostri posti di lavoro, le vostre famiglie e la democrazia, per mano dell’ Eurogendfor:

“un organo militare che avrà libertà di azione evitando di essere sottoposto a qualsiasi vigilanza e controllo da parte dei Parlamenti Nazionali e dal Parlamento Europeo”

cit. sindacato Consap

”L’Arma verso lo scioglimento. L’Unione Europea impone la smilitarizzazione della quarta Forza Armata e l’accorpamento dei carabinieri alla Polizia di Stato … L’Arma dei carabinieri in un futuro più o meno prossimo, ma certamente non remoto, è destinata ad un inevitabile scioglimento“

cit. Unione Nazionale Arma Carabinieri

Vi preghiamo di avere lo stesso coraggio di questi soldati israeliani (unità d’elite 8200) che raramente escono allo scoperto pubblicamente, ricordandovi l’Art. 52 e 54 della Costituzione italiana ed il giuramento da voi prestato:

“La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino.
(…….)
L’ordinamento delle Forze armate si informa allo spirito democratico della Repubblica”.

“Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.

I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore,

prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge”.

Giuro di essere fedele alla Repubblica italiana, di osservarne la Costituzione e le leggi e di adempiere con disciplina ed onore tutti i doveri del mio stato per la difesa della Patria e la salvaguardia delle libere istituzioni

Vi chiediamo di denunciare il suddetto colpo di stato perpetrato dai trattati europei, che risultano essere incostituzionali come ha sancito la sentenza n.238 del 23 ottobre 2014 della Corte costituzionale.
Combattete l’inumanità di questo economicidio per difendere la dignità del vostro lavoro e del popolo italiano.

Per meglio capire di cosa si tratta elenchiamo qui sotto solo una serie di articoli del trattato di Velsen con cui i firmatari hanno costituito questo esercito sovranazionale:

Articolo 21
Inviolabilita’ dei locali, degli edifici e degli archivi
1. I locali e gli edifici di EUROGENDFOR saranno inviolabili sul territorio delle Parti.
2. Le autorita’ delle Parti non potranno entrare nei locali e negli edifici di cui al comma 1  senza il preventivo consenso del Comandante EGF o, ove possibile, del Comandante della Forza EGF. Tale consenso sara’ presunto in caso di calamita’ naturale, incendio o qualsiasi altro evento che richieda l’adozione immediata di misure di tutela. In altri casi, il Comandante EGF o, ove possibile, il Comandante della Forza EGF, esaminera’ con attenzione qualsiasi richiesta di autorizzazione inoltrata dalle autorita’ delle Parti per entrare nei locali e negli edifici, senza pregiudicare gli interessi di EUROGENDFOR.
3. Gli archivi di EUROGENDFOR saranno inviolabili. L’inviolabilita’ degli archivi si estendera’ a tutti gli atti, la corrispondenza, i manoscritti, le fotografie, i film, le registrazioni, i documenti, i dati informatici, i file informatici o qualsiasi altro supporto di memorizzazione dati appartenente o detenuto da EUROGENDFOR, ovunque siano ubicati nel territorio delle Parti.

Articolo 22
Immunita’ da provvedimenti esecutivi
Le proprieta’ e i capitali di EUROGENDFOR e i beni che sono stati messi a sua disposizione per scopi ufficiali, indipendentemente dalla loro ubicazione e dal loro detentore, saranno immuni da qualsiasi provvedimento esecutivo in vigore nel territorio delle Parti.

Articolo 29
Danno a Terzi
….
3. I membri del personale di EUROGENDFOR non potranno subire alcun procedimento relativo all’esecuzione di una sentenza emanata nei loro confronti nello Stato ospitante o nello Stato ricevente per un caso collegato all’adempimento del loro servizio.
….

Fonti:

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Israele-43-soldati-scrivono-una-lettera-denunciando-abusi-sui-palestinesi-3c62dcff-6055-4d92-b4e4-182543019c52.html

http://archivio.internazionale.it/news/israele-medio-oriente/2014/09/12/obiettori-di-coscienza-in-israele

http://scenarieconomici.it/consulta-ribadisce-via-potrebbe-far-saltare-i-trattati/

http://www.infiltrato.it/inchieste/eurogendfor-shock-spunta-la-denuncia-del-sindacato-di-polizia-consap-minaccia-per-la-democrazia

http://www.theguardian.com/world/2014/sep/12/israel-unit-8200-refuseniks-transcript-interview

http://www.eurogendfor.org/

http://www.carabinieri.it/Internet/Arma/Curiosita/Non+tutti+sanno+che/G/25+G.htm

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *